Xenoi e profughi nell'Europa di Isocrate

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Dopo aver definito l’Europa di Isocrate, un’Europa ellenocentrica in cui la polis costituisce la principale struttura politico-sociale, il contributo considera le proposte formulate dal retore per la stabilizzazione di quegli xenoi (apolidi, profughi, mercenari) che, dato il loro numero e l’instabilità della loro condizione, costituivano un grave problema sociale. Acuto nell’individuare i problemi, Isocrate tuttavia non indica soluzioni soddisfacenti: la colonizzazione e l’insediamento stabile in territori extraellenici, che Isocrate tentava di accreditare come scelte di tradizione rievocando l’antica colonizzazione ionica, non erano graditi alle masse di planomenoi cui si rivolgevano.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Xenoi and refugees in Isocrates' Europe
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIntegrazione, mescolanza, rifiuto. Incontri di popoli, lingue e culture in Europa dall’Antichità all’Umanesimo (Atti del Convegno)
Pagine47-63
Numero di pagine17
Stato di pubblicazionePubblicato - 2001
EventoIntegrazione, mescolanza, rifiuto. Incontri di popoli, lingue e culture in Europa dall'antichità all'umanesimo - Cividale del Friuli
Durata: 21 set 200023 set 2000

Serie di pubblicazioni

NomeMonografie Centro ricerche e documentazione sull'antichità classica 22

Convegno

ConvegnoIntegrazione, mescolanza, rifiuto. Incontri di popoli, lingue e culture in Europa dall'antichità all'umanesimo
CittàCividale del Friuli
Periodo21/9/0023/9/00

Keywords

  • Europa
  • Europe
  • Foreigners
  • Isocrate
  • Isocrates
  • Stranieri

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Xenoi e profughi nell'Europa di Isocrate'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo