Vittorini nella città politecnica

Silvia Cavalli (Editor), V Brigatti (Editor)

Risultato della ricerca: LibroOther report

Abstract

[Ita:]Tra Elio Vittorini e la città di Milano esiste un legame molto stretto, nato sul finire degli anni Trenta e poi rinsaldatosi nel secondo dopoguerra, quando lo scrittore siciliano intraprende una lunga collaborazione con l’industria culturale e mette a fuoco un’idea originale di letteratura in dialogo con i codici del cinema, della fotografia, delle arti, della sociologia, della filosofia, della politica. Nel cinquantesimo anniversario della morte, il Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici dell’Università degli Studi di Milano e il Centro di ricerca “Letteratura e cultura dell’Italia unita” dell’Università Cattolica, con il patrocinio della MOD-Società italiana per lo studio della modernità letteraria, hanno organizzato il convegno Vittorini nella città politecnica, che si è svolto a Milano il 19 e 20 febbraio 2016. Ne è emerso il ruolo cruciale della metropoli lombarda nell’attività letteraria, culturale e militante di Vittorini, e nella formulazione di un nuovo modello di intellettuale (con le caratteristiche specifiche del letterato editore) in grado di misurarsi con le sfide della modernità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Vittorini in the polytechnic city
Lingua originaleItalian
EditoreETS
Numero di pagine160
ISBN (stampa)9788846750839
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Elio Vittorini
  • Milano

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Vittorini nella città politecnica'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo