Vittime della Strada versus pazienti: una difficile equiparazione

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La legge Gelli-Bianco ha esteso per i danni causati al paziente i criteri risarcitori contenuti negli articoli 138 e 139 del Codice delle Assicurazioni. Tali norme, che riguardano rispettivamente le lesioni di non lieve entità (c.dd. macropermanenti) e quelle di lieve entità (le cc.dd. micropermanenti), danno luogo ad una forma di limitazione del risarcimento rispetto al livello del risarcimento integrale. L’a. analizza criticamente tale estensione, non individuando una ragione in grado di giustificare, anche in relazione al generale principio di uguaglianza, il favor riconosciuto alla struttura sanitaria e all’esercente la professione sanitaria, come invece era in grado di rinvenire per quanto riguarda il settore r.c. auto.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Victims of the road versus patients: a difficult equation
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)3-6
Numero di pagine4
RivistaRESPONSABILITÀ MEDICA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • danno non patrimoniale
  • legge gelli-bianco

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Vittime della Strada versus pazienti: una difficile equiparazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo