Violenza all'infanzia e fallimento delle competenze genitoriali

Sarah Miragoli, Paola Di Blasio

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]L'articolo analizza il fenomeno della violenza all'infanzia , il suo impatto sullo sviluppo a breve e a lungo termine e i fattori di rischio e di protezione connessi al fallimento delle competenze genitoriali. La National Society for the Prevention of Cruelty to Children chiarisce come le conseguenze negative più gravi si manifestino nel severe child maltreatment, forme multiple di maltrattamento fisico e trascuratezza perpetrate da genitori o educatori la cui precipua vulnerabilità è dovuta all’età precoce di insorgenza della violenza e alla sua durata nel tempo.La violenza intrafamiliare è da intendersi non come un evento puntuale nella vita dei singoli membri, ma piuttosto come l’esito di una processualità, che si definisce e organizza fin dalle prime relazioni sentimentali (teen dating violence)per poi evolvere, spesso, in conflitto coniugale e violenza domestica.. La valutazione del rischio, compito cruciale dei servizi di tutela consiste nell’individuazione, accurata e tempestiva, delle situazioni in cui vi sia una probabilità maggiore da parte dei bambini di subire episodi di negligenza e/o maltrattamento. La valutazione richiede attenzione non solo ai fattori di rischio ma anche all’effetto dei fattori protettivi .
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Violence to childhood and failure of parental skills
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIl futuro dei primi mille giorni di vita. Psicologia Clinica Perinatale: prevenzione e interventi precoci
Pagine52-62
Numero di pagine11
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • child violence
  • violenza infanzia,

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Violenza all'infanzia e fallimento delle competenze genitoriali'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo