Van Gogh e il suo medico: alcune sollecitazioni su arte e comunicazione

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]L’arte figurativa e la letteratura possono essere uno strumento attraverso cui l’uomo, costretto ad uscire dal luogo intimo dell’auto-affezione, impara a comprendere se stesso e gli altri condividendo le sue emozioni più intime. L’arte può essere una risposta alla sofferenza ed essere salvezza e medicamento, luogo di svelamento del travaglio umano nella malattia sia essa di natura fisica, psichica o esistenziale, strumento per ricostruire la propria identità minacciata dalla malattia che riceve la consistenza della parola scritta o dell’immagine. L'articolo prende in esame l'epistolario dell'artista V. van Gogh, in particolare le pagine dedicate al suo vissuto di malattia ed alla relazione col medico e amico Gachet. Le lettere illuminano il travaglio umano di Van Gogh, facendoci scorgere il vissuto dietro i suoi quadri.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Van Gogh and his doctor: some stresses on art and communication
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)58-60
Numero di pagine3
RivistaBrindisi Medica
VolumeXLIV
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • arte
  • relazione medico-paziente

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Van Gogh e il suo medico: alcune sollecitazioni su arte e comunicazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo