"Utere felix". Laminette auree da Luni

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Le trenta brattee auree, che appartengono sicuramente a uno stesso insieme, furono ritrovate nel suburbio di Luni agli inizi del ‘900, probabilmente entro una tomba. Le laminette, di forme e dimensioni diversificate, risultano lavorate a impressione, mediante modani, e rifinite a cesello; presentano una serie di forellini lungo i margini che dovevano assicurarle ad un supporto in tessuto o pelle, forse un prezioso abito cerimoniale femminile. Il repertorio iconografico, con valenza apotropaica, prevede fiere gradienti, cantharoi e pavoni, ritratti imperiali e, nella placca maggiore, l’albero della vita tra due mostri marini e l’ iscrizione utere felix. La resa stilistica delle immagini segnala una matrice culturale romano-bizantina ed è probabile che le brattee siano state realizzate in qualche opificio italico, forse nella stessa Luni. Soprattutto le specifiche modalità di rappresentazione dell’imperatore, fanno assegnare l’insieme al pieno VI secolo.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "Utere felix". Gold foil from Luni
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)93-120
Numero di pagine28
RivistaQUADERNI CENTRO STUDI LUNENSI
Volume3
Stato di pubblicazionePubblicato - 1997

Keywords

  • Luni
  • brattee

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di '"Utere felix". Laminette auree da Luni'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo