Un’istituzione «richiamata all’antico splendore». Il collegio di musica di Napoli nell’età di Rossini (1815-1822)

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]La stampa periodica ufficiale del Regno delle Due Sicilie, nato nel 1816 dall’unificazione del Regno di Napoli e del Regno di Sicilia in seguito alla restaurazione borbonica, offre immagini e modelli costruiti in termini di propaganda condita da un costante sottofondo sciovinista: la musica, fra le belle arti è «quella nella quale sembra dalla natura accordato il primato a’ Napoletani». Se tale primato è accordato ‘per natura’ è altrettanto naturale affermare che la storia dei conservatori della capitale sia «per avventura quella della musica moderna». Il saggio attinge alla stampa periodica ufficiale («Giornale delle Due Sicilie») per mettere in luce come la restaurazione borbonica coincida con un modello di restaurazione di antichi primati nell'ambito dell'istruzione musicale negli anni rossiniani (1815-1822).
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] An institution "recalled to its former glory". The college of music of Naples in Rossini's age (1815-1822)
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)399-418
Numero di pagine20
RivistaATTI E MEMORIE - ACCADEMIA NAZIONALE VIRGILIANA DI SCIENZE LETTERE ED ARTI
Volumelxxxvi
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Rossini, Gioachino
  • collegio di musica
  • istruzione musicale XIX secolo

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Un’istituzione «richiamata all’antico splendore». Il collegio di musica di Napoli nell’età di Rossini (1815-1822)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo