UNA PROSPETTIVA « DIABOLICAMENTE UMANA » SUL RAPPORTO TRA NORMA E SANZIONE NELL’ORDINAMENTO PENALE

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Una recente prospettiva normoteoretica offre lo spunto per esaminare un profilo prodromico alla consueta riflessione penalistica circa la legittimità ed efficacia delle pene comminate. L’attenzione è rivolta al complessivo equilibrio “di sistema” tra norme e sanzioni, sul presupposto che l’“eccedenza” sanzionatoria di un ordinamento (quale quella rilevata in alcuni campioni rappresentativi della legislazione penale italiana recente) ne segnali e approfondisca il difetto di comprensione e reale controllo dei fenomeni sociali, peraltro speculare a un tratto della nostra epoca che vede la conoscenza sostituita dall’informazione e la capacità di “fare esperienza” annullata da una temporalità atomizzata in una successione attimi presenti. La prospettiva gius-letteraria, e in particolare un’interpretazione “interazionistica” dell’Ifigenia in Tauride di Goethe, illumina su quanto una tale “eccedenza” allontani da un modello di diritto (sia pure “diabolicamente”) “umano” e aggravi il più generale « deficit motivazionale » delle moderne democrazie liberali secolarizzate.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A "DIABOLICALLY HUMAN" PERSPECTIVE ON THE RELATIONSHIP BETWEEN STANDARD AND SANCTION IN CRIMINAL ORDER
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa pena, ancora: tra attualità e tradizione. Studi in onore di Emilio Dolcini ,
Pagine187-222
Numero di pagine36
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • CRIMINAL JUSTICE
  • CRIMINAL LAW
  • CRIMINE DEI COLLETTI BIANCHI
  • DIRITTO PENALE
  • ETTERATURA
  • GOETHE
  • LITERATURE
  • NORMA
  • POLITICA CRIMINALE
  • PUNISHMENT
  • RULE
  • SANZIONE
  • WHITE-COLLAR CRIME

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'UNA PROSPETTIVA « DIABOLICAMENTE UMANA » SUL RAPPORTO TRA NORMA E SANZIONE NELL’ORDINAMENTO PENALE'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo