«Una impressione simile al concetto»: alle origini della riflessione manzoniana su poesia e storia

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Il contributo analizza alcuni frammenti dei fascicoli III e IV dei Materiali estetici di Manzoni con lo scopo di riportarne alla luce l’importanza e il peso anche nella produzione teorica degli anni successivi. In essi, infatti, è possibile individuare una prima decisiva formulazione della specifica attività del poeta nella sua differenza rispetto allo storico: fedele al dettato aristotelico, l’autore attribuisce all’arte imitativa il compito di rappresentare non tanto i fatti, quanto i concetti, superando già dagli anni Dieci le posizioni degli idéologues francesi e avvicinandosi alla prospettiva del Cours de littérature dramatique di Schlegel. La riflessione sulla poesia chiamata a rappresentare, con mezzi suoi propri, l’idea della storia, quello che la storia spinge a desiderare, troverà sviluppo e compimento non solo nella Lettre à Mr Chauvet, ma soprattutto nelle opere degli anni Cinquanta Del romanzo storico e Dell’invenzione, a testimonianza della fedeltà dell’autore ad un tema e ad un metodo inaggirabili per chi si misura con la rappresentazione del vero.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] «An impression similar to the concept»: at the origins of Manzoni's reflection on poetry and history
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)16-27
Numero di pagine12
RivistaAtlante. Revue d'études romanes
Volume10
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Manzoni
  • aesthetic
  • estetica
  • history
  • poetica
  • poetry
  • storia

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di '«Una impressione simile al concetto»: alle origini della riflessione manzoniana su poesia e storia'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo