Un territorio appetibile

Enrico Giannichedda

Risultato della ricerca: Working paper

Abstract

[Ita:]Nel Museo di Masone, oggetti di epoche diverse raccontano di usi del territorio e attività produttive. Fra queste, le produzioni alimentari sono sempre state di enorme importanza. Latte, carne, miele, cereali, legumi, castagne, uva, ma anche altri cibi, che spesso si definiscono prodotti minori, erano il motivo per cui l’uomo occupava e organizzava il territorio. In questa sede, alcuni reperti etnografici ed archeologici sono utilizzati non per fare una storia dell’alimentazione in valle Stura, che resta tutta da costruire e dettagliare, ma per iniziare a ragionare, nel Museo, del rapporto fra le produzioni attuali e le produzioni antiche. E, questo, per accennare a questioni importanti e complesse. Fra queste, la storia del territorio e delle risorse; i cambiamenti nelle attività di trasformazione dei cibi che determinano saperi, gusti, identità; le conseguenze dell’avvenuta apertura al mercato che offre cibi importati, saperi e sapori alternativi, modelli di vita differenti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A palatable territory
Lingua originaleItalian
EditoreIl Portolano
Numero di pagine32
ISBN (stampa)978-8895051185
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • ALIMENTAZIONE ARCHEOLOGIA ANTROPOLOGIA

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Un territorio appetibile'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo