Un significativo passo avanti della giurisprudenza costituzionale sull'autodichia delle camere, nella pronuncia della Corte che conferma l'insindacabilità dei regolamenti parlamentari

Leonardo Brunetti

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]L'autore commenta la sentenza n. 120/2014 della Corte costituzionale, che, nonostante la dichiarazione di inammissibilità della questione sottopostale, ritiene rappresenti un significativo passo avanti della lgiurisprudenza costituzionale sull'autodichia delle Camere, in quanto indica al remittenre la "sede naturale" per affrontare la questione (conflitto tra poteri)
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A significant step forward in the constitutional jurisprudence on the self-declaration of the chambers, in the Court's decision confirming the unquestionability of the parliamentary regulations
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-4
Numero di pagine4
RivistaFORUM DI QUADERNI COSTITUZIONALI RASSEGNA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Autodichia
  • Regolamenti parlamentari

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Un significativo passo avanti della giurisprudenza costituzionale sull'autodichia delle camere, nella pronuncia della Corte che conferma l'insindacabilità dei regolamenti parlamentari'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo