Un pilastro della "Medusa". Alessandra Scalero nel carteggio con la sorella Liliana

Elisa Bolchi

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Attraverso le lettere di Alessandra Scalero alla sorella Liliana si ricostruisce la vita personale e professionale della traduttrice che per prima tradusse autori come Virginia Woolf, John Dos Passos, Michael Gold, Jacob Wassermann. Il carteggio delle due sorelle ne descrive la maturazione intellettuale, offrendo al contempo uno sguardo interno al contesto culturale ed editoriale dell’Italia fascista.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A pillar of the "Medusa". Alessandra Scalero in correspondence with her sister Liliana
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-21
Numero di pagine21
RivistaTRADURRE
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Alessandra Scalero
  • Archives
  • Archivi
  • Traduttore
  • Traduzione
  • Translator

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Un pilastro della "Medusa". Alessandra Scalero nel carteggio con la sorella Liliana'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo