Un modello di business relazionale per lo sviluppo delle start up

Chiara Luisa Cantu', Giorgia Sepe, Alessandra Tzannis

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]Una crescente attenzione viene ad essere riconosciuta al fenomeno delle start up da parte di organizzazioni economiche ed istituzionali. E’ possibile parlare di fenomeno? Quali determinanti definiscono non solo il costituirsi ma anche lo sviluppo di una start up? L’attenzione prevalente in passato era focalizzata su dimensioni interne all’impresa concernenti l’imprenditore e l’imprenditorialità. Oggi vengono valorizzate le risorse a cui l’imprenditore può accedere attraverso il network di relazioni interorganizzative che diviene elemento portante del business model e fattore significativo per il vantaggio competitivo della start up. L’obiettivo di questo studio preliminare è quello di indagare il delinearsi di un nuovo modello di business a supporto dello sviluppo delle start up innovative. L’analisi ha determinato le dimensioni da indagare in una successiva fase del progetto di ricerca. Tale progetto sarà composto dallo sviluppo di case study riguardanti le start up innovative presenti in Regione Lombardia e da una successiva ricerca quantitativa su scala nazionale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A relational business model for the development of start-ups
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteConference Annuale Società Italiana Marketing
Pagine1-7
Numero di pagine7
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015
EventoXII Convegno annuale della Società Italiana Marketing - Torino
Durata: 22 ott 201523 ott 2015

Convegno

ConvegnoXII Convegno annuale della Società Italiana Marketing
CittàTorino
Periodo22/10/1523/10/15

Keywords

  • business relationships
  • start up

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Un modello di business relazionale per lo sviluppo delle start up'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo