'Un meraviglioso Apollo': divi e spettatori milanesi in età austriaca

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]La ricezione dei cantanti d'opera , nel XVIII secolo, mostra la crescita del fenomeno del divismo. A Milano, i fratelli Pietro e Alessandro Verri, nei loro scambi epistolari, testimoniano il successo dei musici castrati e la competenza con cui, da spettatori, giudicano abilità vocale e tecnica scenica. In particolare, negli ultimi decenni del XVIII secolo, le esibizioni del noto castrato Luigi Marchesi sono oggetto di attenta analisi che valorizza la tecnica vocale nelle sue molteplici componenti, ma esprime dubbi sulla capacità espressiva del cantante, evidenziando la limitata sensibilità che emerge nel canto di Marchesi, e lo scarso coinvolgimento emotivo degli spettatori.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] 'A wonderful Apollo': Milanese stars and spectators in the Austrian age
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMusica, lettere e istituzioni a Milano nell'età di Luigi Marchesi (1754- 1829)
EditorR Cafiero, S Aresi
Pagine69-84
Numero di pagine16
Stato di pubblicazionePubblicato - 2021

Keywords

  • arti performative
  • musical theatre
  • opera theatre
  • performing arts
  • teatro d'opera
  • teatro musicale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di ''Un meraviglioso Apollo': divi e spettatori milanesi in età austriaca'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo