Un marchesato per un prestito. I Farnese a Novara (1538-1603)

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Paolo III Farnese ebbe modo di prestare a Carlo V nel 1538, ben 225.000 scudi d'oro, garantiti da una ipoteca sulla città di Novara e sul suo distretto, poiché città e territorio cittadino furono scorporati dal ducato di Milano e affidati in perpetuo ai Farnese con il titolo di marchesi. Tuttavia l'interesse annuo fu fissato al 6,6% e quindi i Farnese, a cui era proibito riscuotere le tasse, ricevettero 15.000 scudi d'oro all'anno dal Camerario di Lombardia. Il rapporto si interruppe nel 1603 poiché i Farnese furono liquidati in oro dagli Spagnoli, che federo pagare il riscatto dal debito di Carlo V ai cittadini di Novara.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] A marquisate for a loan. The Farnese family in Novara (1538-1603)
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIl Marchesato di Novara: feudo silenzioso. Economia e alimentazione nella Novara del XVI secolo
EditorG. Andenna, G. Ballarini, G. Morreale, M. Tuccillo
Pagine13-62
Numero di pagine50
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Carlo V
  • Farnese Ottavio
  • Farnese.
  • Novara
  • Paolo III
  • Pier Luigi
  • Prestito pontificio

Cita questo