"Un documento di tanta rarità e di tanta importanza". Alcune riflessioni sull'Iconografia Rateriana

Dario Gallina, Giuliana Cavalieri Manasse

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]L'articolo sviluppa il confronto tra i dati archeologici sulle mura e gli edifici pubblici di Verona con quelli desumibili dall'Iconografia Rateriana, in un periodo compreso tra il I sec. a.C. e l'eta teodoriciana
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "A document of such rarity and importance". Some reflections on the Raterian Iconography
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteLa più antica veduta di Verona. L'Iconografia Rateriana. L'archetipo e l'immagine tramandata. Atti del seminario di studi (6 maggio 2011, Museo di Castelvecchio)
Pagine71-97
Numero di pagine27
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012
EventoLa più antica veduta di Verona. L'Iconografia Rateriana. L'archetipo e l'immagine tramandata - Verona
Durata: 6 mag 20116 mag 2011

Seminario

SeminarioLa più antica veduta di Verona. L'Iconografia Rateriana. L'archetipo e l'immagine tramandata
CittàVerona
Periodo6/5/116/5/11

Keywords

  • archeologia
  • mura
  • raterio
  • verona

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di '"Un documento di tanta rarità e di tanta importanza". Alcune riflessioni sull'Iconografia Rateriana'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo