Truth, Evidence and Proof in Criminal Proceedings

Giulio Ubertis

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Il processo si svolge all’interno di un universo linguistico. Nel processo, pertanto, si esige unicamente un controllo di proposizioni eseguito con altre proposizioni, rispetto al quale non è necessario professare alcuna credenza relativamente al problema del superamento dello iato tra le parole e gli oggetti su cui vertono. La teoria semantica della verità è dunque ritenuta la più idonea a soddisfare adeguatamente l’esigenza di conseguire una verità giudiziale accoglibile da chiunque. Occorrono tuttavia le prove su cui fondare una ricostruzione fattuale vera. Tali prove possono essere convincenti per il giudice e considerate concludenti per arrivare a una condanna dopo che siano stati valutati positivamente le fonti di prova, i mezzi di prova e le inferenze impiegate nel passaggio dall’elemento al risultato di prova, nonché quando la ricostruzione fattuale confermi l’accusa oltre ogni ragionevole dubbio.
Lingua originaleEnglish
pagine (da-a)79-96
Numero di pagine18
RivistaINTERNATIONAL JOURNAL OF PROCEDURAL LAW
Stato di pubblicazionePubblicato - 2014

Keywords

  • Conclusione probatoria
  • Epistemologia giudiziaria
  • Evidence
  • Judicial epistemology
  • Judicial truth
  • Proof
  • Prova
  • Verità giudiziale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Truth, Evidence and Proof in Criminal Proceedings'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo