Abstract

[Ita:]L'analisi del film The Host del regista coreano Bong mostra le difficoltà di rappresentazione del rapporto tra gli Stati Uniti e paesi postcoloniali come la Corea: critico e antiimperialista nei contenuti, il film ha un cuore tecnologico statunitense.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Host. Geopolitics and spaces of representation
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteVentuno per undici. Fare cinema dopo l'undici settembre
Pagine159-169
Numero di pagine11
Stato di pubblicazionePubblicato - 2008

Keywords

  • Corea del sud
  • cinema contemporaneo
  • cinema e geopolitica
  • computer graphic
  • tecnologia

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'The Host. Geopolitica e spazi della rappresentazione'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo