The glory of the spear. A powerful symbol in Hellenistic poetry and art. The case of Neoptolemus «of Tlos» (and other Ptolemaic epigrams)

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Un interessante epigramma preservato da Stefano di Bisanzio è stato composto per accompagnare una statua onoraria di Neottolemo, generale tolemaico che, in occasione di un’invasione barbarica, diede sostegno alla città di Tlos, nell’interno della Licia, regione controllata dai Tolemei all’epoca di Tolemeo II Filadelfo. Il poemetto suggerisce che Neottolemo sia ritratto come doriforo, come l’Alessandro di Lisippo celebrato dai poetae docti attivi ad Alessandria (vedi Posid. 65, 70 A.-B.; Asclepiades A.P. XVI 120; cfr. Antiph. A.P. VI 97). Il simbolo della lancia, normalmente associato ai re ellenistici sia nella poesia encomiastica sia nelle arti figurative, rappresenta l’aspetto marziale del monarca che, con la protezione degli dèi, attua e preserva il dominio della “terra conquistata dalla lancia” (doryktetos chora). Gli studiosi hanno spesso trascurato la presenza di questo simbolo nei documenti che si riferiscono ai generali e ai philoi dei re, o anche ai semplici soldati ellenistici. In questo lavoro vengano discussi alcuni di questi testi. Inoltre si analizza a fondo la vicenda storica di Neottolemo e della regione in cui agì, contro i Pisidi, i Peoni, gli Agriani e i Galati. I primi risultati di quest’ampia ricerca sono stati comunicati in un intervento presentato al congresso della Fédération internationale des Associations d'études classiques (FIEC), Berlin, 24. - 29. August 2009 (http://www.fiec2009.org/panel1.htm ). Sommario dell’articolo: 1. Introduzione: la “doriktetos chora” e il “tema della lancia” nella poesia corte ellenistica. 2. Il testo della epigramma per Neottolemo. 3. L'identità di Neottolemo. 4. Cenni storici. 4.1. L’Anatolia tra i Tolomei e i Seleucidi nel III secolo a.C. 4.2. Incursioni dei Galati in Anatolia. 4.3. Una coalizione di Pisidi, Peoni e Agriani con i Galati contro Tlos, una fortezza Licia. Possibili scenari. 5. La tipologia della statua di Neottolemo. 6. Altri epigrammi per i generali tolemaici e soldati. 7. Alcune osservazioni conclusive.
Lingua originaleEnglish
pagine (da-a)67-138
Numero di pagine72
RivistaSTUDI CLASSICI E ORIENTALI
Volume2007
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Keywords

  • Alexandria
  • Alexandrian poetry
  • Anatolia
  • Hellenistic
  • Neoptolemus
  • Pisidia
  • Ptolemaic
  • Tlos
  • encomium
  • epigram
  • epigraphy
  • philos
  • propaganda

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'The glory of the spear. A powerful symbol in Hellenistic poetry and art. The case of Neoptolemus «of Tlos» (and other Ptolemaic epigrams)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo