The Genoese and coral fishing in North Africa (15th-16th century): From the Marsacares crisis to the taking of Tabarca

Simone Lombardo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Nel lavoro si intende mettere in luce l’impresa genovese del corallo che ebbe come sbocco il Nord Africa tra XV e XVI secolo. In che modo cambiarono le relazioni tra comunità diverse, all’interno di un commercio specifico? Si trattò semplicemente di sfruttamento da parte degli occidentali di una risorsa nordafricana, che i locali non seppero cogliere? Che trasformazioni subì, nel corso di un secolo, la zona grigia all’incrocio tra due rive differenti? Quando le difficoltà legate alla sicurezza marittima inficiavano i guadagni di una fattoria di pesca, al punto da indurre gli investitori ad abbandonare l’impresa? Si intende affrontare queste domande a partire dall’illustrazione di un caso emblematico all’incrocio tra due epoche. Le vicende delle pescherie di Marsacares e di Tabarca si prestano così a numerosi confronti, pur facendo parte di una medesima storia che merita di essere indagata per gli squarci che permette di aprire sui cambiamenti del mondo circostante.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] The Genoese and coral fishing in North Africa (15th-16th century): From the Marsacares crisis to the taking of Tabarca
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)741-773
Numero di pagine33
RivistaArchivio Storico Italiano
Volume178
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Genoese
  • Nord Africa
  • North Africa
  • Tabarca
  • coral fishing
  • genovesi
  • pesca del corallo

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'The Genoese and coral fishing in North Africa (15th-16th century): From the Marsacares crisis to the taking of Tabarca'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo