Testimoni di Geova e rifiuto alle emotrasfusioni: il complesso bilanciamento tra « dovere di cura » e principio di autodeterminazione.

Carlo Novik

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il contributo riflette sul complesso bilanciamento tra il diritto all'autodeterminazione – riconoscibile nel combinato disposto degli artt. 2, 13 e 32 Cost. – e il diritto-dovere del medico di tutelare la vita e la salute del paziente, nel particolare caso del rifiuto delle emotrasfusioni da parte di un paziente Testimone di Geova, in cui la tematica del credo religioso diviene fondamentale. Dopo aver individuato l’estensione, e gli eventuali limiti della libertà di autodeterminazione, l'elaborato individua un triplice ordine di situazioni in cui la libertà di scelta terapeutica si atteggia differentemente.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Jehovah's Witnesses and refusal to blood transfusions: the complex balance between "duty of care" and the principle of self-determination.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1-35
Numero di pagine35
RivistaRIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE E DEL DIRITTO IN CAMPO SANITARIO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Emotrasfusioni, Testimoni di Geova, Consenso del paziente, Rifiuto delle terapie, Principio di autodeterminazione, Libertà personale, Diritto alla salute, Condotta del medico, Stato di necessità

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Testimoni di Geova e rifiuto alle emotrasfusioni: il complesso bilanciamento tra « dovere di cura » e principio di autodeterminazione.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo