Terremoto Centro Italia fra una narrativa pseudo resiliente e una reale disaster economy

Barbara Lucini

Risultato della ricerca: Altra tipologiaOther contribution

Abstract

[Ita:]Il terremoto che ha colpito il centro Italia lo scorso mercoledì 24 Agosto, devastando interi paesi presenta una importante novità per la narrativa dei disastri, che ha il sapore di una azione resiliente molto studiata ed in linea con una attuale modalità comunicativa istituzionale: l’enfasi posta sulle persone estratte vive dalle macerie. Negli altri terremoti infatti, non vi è stata mai un’attenzione così assillante nell’aggiornare i dati dei dispersi, delle vittime e delle persone salvate. All’apparenza potrebbe sembrare una modalità narrativa per incentivare l’enfasi e la grande emotività su aspetti positivi e ottimistici di una situazione di per sé drammatica, in realtà la costruzione e l’utilizzo di tale metodo riflette la necessità ossessiva di bilanciare un numero assurdo di morti nel 2016 in Italia causa terremoti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Central Italy earthquake between a pseudo-resilient narrative and a real disaster economy
Lingua originaleItalian
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Crisis Management
  • Disaster Economy
  • Disastro
  • Terremoto

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Terremoto Centro Italia fra una narrativa pseudo resiliente e una reale disaster economy'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo