Storno illecito di dipendenti e sfruttamento parassitario degli investimenti altrui: contro una pretesa nuova razionalizzazione della fattispecie dello storno come atto di concorrenza sleale

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

Employes poaching should not be prohibited when it enhances competition and does not destroy wealth. Competition for the best HR should not be treated as if HR were property of the previous employer. A charge of parasitism should not be enough to make what is sound competition into a misappropriation of a competitor's assets.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Illegal transfer of employees and parasitic exploitation of the investments of others: against a purported new rationalization of the transfer case as an act of unfair competition
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteImpresa e mercato. Studi dedicati a Mario Libertini
EditorVincenzo Di Cataldo, Vincenzo Meli, Roberto Pennisi
Pagine1239-1258
Numero di pagine20
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015

Keywords

  • Cocorrenza sleale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Storno illecito di dipendenti e sfruttamento parassitario degli investimenti altrui: contro una pretesa nuova razionalizzazione della fattispecie dello storno come atto di concorrenza sleale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo