Spazi, corpi, relazioni: Milano e la nuova estetica del 'comportamento'

Elena Di Raddo*

*Autore corrispondente per questo lavoro

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

At the end of the 1960s and the beginning of the following decade, Milan experienced a certain interest in artistic experimentation and the performing arts in particular, especially thanks to the activities of a number of critics and alternative spaces. The essay reconstructs that environment through the deaths and events of spaces such as the Out Off theatre, the Sixto Notes spaio, the Franco Toselli, Blu, Salvatore Ala galleries and others.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Spaces, bodies, relationships: Milan and the new aesthetics of 'behavior'
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteCostellazioni della Performance Art in Italia 1965-1982
EditorL Conte, F Gallo
Pagine127-142
Numero di pagine16
Stato di pubblicazionePubblicato - 2024

Keywords

  • Seventies in Milan
  • Performance Art

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Spazi, corpi, relazioni: Milano e la nuova estetica del 'comportamento''. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo