Si può educare alla catastrofe ? La resilienza delle comunità di fronte al rischio di disastri naturali e artificiali. Cosa insegna l’esperienza del Giappone?

Francesca Giordano

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Le catastrofi sono eventi distruttivi che sfuggono al controllo degli individui e superano le capacità di assorbimento della società. Per indagare il processo di resilienza messo in atto da una comunità colpita da una catastrofe, è necessario interrogarsi su cosa ne determini l’esito. Il caso del disastro di Fukushima del Giappone testimonia il ruolo fondamentale dalla cultura nel determinare l’impatto che un disastro esercita nella comunità colpita. A partire da questi presupposti, emerge l’importanza di agire in ottica preventiva per educare comunità resilienti, mediante l’attuazione di progetti e programmi di formazione, finalizzati a rafforzare le capacità di una comunità di affrontare i rischi derivanti da eventi catastrofici.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Can catastrophe be educated? The resilience of communities to the risk of natural and man-made disasters. What does the experience of Japan teach?
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)35-37
Numero di pagine3
Rivista.ECO
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Keywords

  • catastrofe naturale
  • resilienza

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Si può educare alla catastrofe ? La resilienza delle comunità di fronte al rischio di disastri naturali e artificiali. Cosa insegna l’esperienza del Giappone?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo