Sentenza Cappato-Antoniani e diritto alla vita: un “testamento costituzionale” al legislatore che non ha ancora trovato un esecutore

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]La riflessione sull’inquadramento giuridico dei temi che attengono al “fine” vita è presente nel nostro ordinamento da quando le nuove abilità mediche, supportate da uno sviluppo della tecnologia, hanno permesso la sopravvivenza in condizioni assai precarie per il fisico e dunque, fino a qualche tempo addietro, non immaginabili. Tra le tante chiavi di lettura quella costituzionale deve indagare l’essenza stessa della Costituzione repubblicana ed i Principi che in questa sono dichiarati rispetto ai tanti interrogativi sul “fine vita”. Nell’interpretazione di questo equilibrio giuridico, si inquadra la riflessione sui temi del fine vita in vista di un’eventuale modifica legislativa che sappia tenere in giusta considerazione il principio alla tutela della vita. Una disciplina che sappia garantire un aiuto concreto a coloro i quali devono assumere una decisione difficile in conseguenza della propria condizione fisica.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Cappato-Antoniani ruling and right to life: a "constitutional testament" to the legislator who has not yet found an executor
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)91-109
Numero di pagine19
RivistaFEDERALISMI.IT
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Fine vita
  • Sentenza Cappato

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Sentenza Cappato-Antoniani e diritto alla vita: un “testamento costituzionale” al legislatore che non ha ancora trovato un esecutore'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo