Schede nn. 1194-1999, 2002-2003, 2271-2288

Paola Bosio

Risultato della ricerca: Contributo in libroSchede di catalogo, repertorio o corpus

Abstract

[Ita:]Ventisei manufatti di oreficeria e arti applicate conservati nella Pinacoteca Ambrosiana: elementi in alabastro di servizio da tè in miniatura riconducibili probabilmente alla collezione Settala (nn. 1194-1199); due oggetti in pietra dura (nn. 2002-2003); un gioco potorio raffigurante Diana cacciatrice a cavallo di un cervo, dell'orafo tedesco Joachim Fries, proveniente dalla collezione Trivulzio (n. 2271); una coppa con conchiglia di turbo marmoratus dell'orafo tedesco Christoph Lencker con relativo astuccio in cuoio (nn. 2272-2273); un piatto ovale in cristallo di rocca e rame dorato di manifattura italiana della prima metà del XVII secolo (n. 2274); un boccale con noce di cocco di manifattura tedesca della fine del XVI secolo, proveniente dalla collezione Custodi (n. 2275); ornamenti da camino in pietra dura (nn. 2276-2278) forse provenienti dalla collezione Custodi; scatolette in agata della prima metà del XIX secolo (nn. 2279-2281); frammenti di oggetti in pietra dura e campioni mineralogici (nn. 2282-2287); una piccola scatola da scrittura in legno laccato e pietra paesina di manifattura fiorentina del primo quarto del XVII secolo (n. 2288).
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Cards nn. 1194-1999, 2002-2003, 2271-2288
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospitePinacoteca Ambrosiana. Tomo VI. Collezioni Settala e Litta Modignani. Arti applicate da donazioni diverse. Numismatica
EditorALESSANDRO ROVETTA
Pagine56-217
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Serie di pubblicazioni

NomeMusei e Gallerie di Milano

Keywords

  • Christoph Lencker
  • Joachim Fries
  • Oreficeria
  • arti applicate

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Schede nn. 1194-1999, 2002-2003, 2271-2288'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo