Schede (catt. nn. 673; 762; 833-836)

Carlo Cairati

Risultato della ricerca: Contributo in libroSchede di catalogo, repertorio o corpus

Abstract

[Ita:]Nelle schede sono ripercorse le vicende di alcune opere lapidee conservate presso il Museo d'Arte Antica del Castello Sforzesco, tra le quali figurano un camino con stemma e imprese del duca Galeazzo Maria Sforza, già conservato in una delle sale della rocchetta del castello di Pieve del Cairo (Pavia), e un inedito capitello dei depositi con lo stemma della famiglia Ghisolfi (?), che molto probabilmente proviene dal cosiddetta "Casa dei Grifi" di Via Valpetrosa 5 a Milano. Le rimanenti schede, invece, sono tutte dedicate ad approfondire le vicende di manufatti lapidei conservati sempre al Castello Sforzesco, direttamente collegabili alla committenza di Ambrogio Grifi, quali: l'acquasantiera con stemma del medico ducale attribuibile alla bottega dello scultore Benedetto Briosco; il camino con stemmi, motto e ritratto di Ambrogio e un peduccio con stemma Grifi, provenienti dal palazzo annesso all'abbazia di San Pietro a Lodi Vecchio, di cui l'archiatra era commendatario; il pulpito con motto di Ambrogio, proveniente dal monastero di San Pietro in Gessate a Milano
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Sheets (cat. Nos. 673; 762; 833-836)
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMuseo d’Arte Antica del Castello Sforzesco. Scultura lapidea. Tomo Secondo
Pagine280-282; 369-370;-443-453
Numero di pagine16
Stato di pubblicazionePubblicato - 2013

Serie di pubblicazioni

NomeMUSEI E GALLERIE DI MILANO

Keywords

  • Ambrogio Grifi
  • Scultura rinascimentale lombarda

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Schede (catt. nn. 673; 762; 833-836)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo