Scena di labirinto con il cantante Giovanni Manzoli, Teseo in Arianna e Teseo, Regio Ducal Teatro, Carnevale 1762

Alessandra Mignatti

Risultato della ricerca: Contributo in libroSchede di catalogo, repertorio o corpus

Abstract

[Ita:]L’interpretazione del sopranista Giovanni Manzoli in Arianna e Teseo, andata in scena nel 1762 al Regio Ducal Teatro di Milano, è celebrata da una stampa di Dal Re. Ad eccezione dei personaggi, Il disegno preparatorio dell’incisione fu opera di Fabrizio Galliari, che con i fratelli aveva realizzato le scenografie al Ducale. L’analisi della stampa consente dunque di delineare le caratteristiche della loro arte all’inizio degli anni ‘60; il confronto con i disegni di anni precedenti rivela differenze di stile e di composizione, a tutto vantaggio di un linguaggio più razionale ed equilibrato, incline allo stile neoclassico che stava avanzando e ad una maggiore aderenza fra scena e azione drammatica in chiave espressiva. Si rileva tuttavia l’assenza di rigore filologico, una caratteristica comune anche al disegno dei costumi. Si descrive l’abito del Manzoli e la caratterizzazione del Minotauro
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Labyrinth scene with the singer Giovanni Manzoli, Theseus in Ariadne and Theseus, Regio Ducal Theater, Carnival 1762
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteFesta, rito e teatro nella «gran città di Milano» nel Settecento, Catalogo della mostra a cura di Francesca Barbieri, Roberta Carpani, Alessandra Mignatti, Milano, Pinacoteca Ambrosiana, 23 novembre 2009- 28 febbraio 2010, «Studia Borromaica», 24 (2010)
EditorFRANCESCA BARBIERI, ROBERTA CARPANI, ALESSANDRA MIGNATTI
Pagine961-965
Numero di pagine5
Stato di pubblicazionePubblicato - 2010

Serie di pubblicazioni

NomeSTUDIA BORROMAICA

Keywords

  • Fratelli Galliari
  • Milan
  • Milano
  • history of the costume
  • iconografia teatrale
  • scenografia milanese
  • scenography in Milan
  • storia del costume
  • theatrical iconography

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Scena di labirinto con il cantante Giovanni Manzoli, Teseo in Arianna e Teseo, Regio Ducal Teatro, Carnevale 1762'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo