San Simpliciano come complesso funerario: tipologia e testimonianze epigrafiche

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Lo straordinario stato di conservazione delle strutture originarie, rende la basilica milamese di S. Simpliciano una testimonianza fondamentale dell’architettura paleocristiana. Salvo la facciata e l’abside, rifatte in epoca romanica, e nonostante diverse ristrutturazioni, il suo perimetro sino all’imposta della copertura è ancora quasi integralmente quello di IV secolo. Nonostante ipotesi recenti propongano di assegnarla ad età costantiniana, sembra più verosimile accogliere la tradizione locale che ne attribuisce la costruzione ad Ambrogio. Il contributo segnala le peculiarità architettoniche dell’edificio, ne chiarisce la funzione e discute la tarda tradizione che la vorrebbe originariamente intitolata alle Vergini.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] San Simpliciano as a funeral complex: typology and epigraphic evidence
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)105-128
Numero di pagine24
RivistaSTUDIA AMBROSIANA
Stato di pubblicazionePubblicato - 2007

Keywords

  • Milano
  • San Simpliciano

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'San Simpliciano come complesso funerario: tipologia e testimonianze epigrafiche'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo