Rotella e Milano, un incontro inevitabile

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Intervento sui rapporti tra Mimmo Rotella e l'ambiente artistico milanese negli anni Cinquanta-Settanta, svolto con attenzione al contatto sviluppato con alcuni galleristi, in particolare Carlo Cardazzo, Guido Le Noci e Arturo Schwarz, tramite i quali l'opera dell'artista romano si è imposta nella sua originalità nella città che più si caratterizza per la presenza dell'industria e del mondo della grafica e della pubblicità, che sono tra i fenomeni considerati nell'opera di Rotella. Tramite Milano, tra l'altro, Rotella entra in contatto con Pierre Restany e con il Nouveau Réalisme francese, al quale si accosterà come esponente originale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Rotella and Milan, an inevitable meeting
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteMimmo Rotella Manifesto
Pagine217-225
Numero di pagine9
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Keywords

  • Milano
  • Rotella
  • incontro

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Rotella e Milano, un incontro inevitabile'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo