Roberto Rebora. "Saper dire: cielo"

Giuseppe Langella* (Editor), Lucia Geremia* (Editor), Davide Savio* (Editor)

*Autore corrispondente per questo lavoro

Risultato della ricerca: LibroOther report

Abstract

[Ita:]Poeta, scrittore e critico teatrale, Roberto Rebora (1910-1992) è stato una delle voci più pure e isolate del Novecento italiano. A trent’anni dalla morte, questo volume collettaneo ne ricostruisce la figura, portandolo oltre l’etichetta di autore della Linea lombarda cui nel 1952 l’aveva ascritto Luciano Anceschi. Accanto all’attività di poeta, si esaminano di Rebora le traduzioni, gli scritti teatrali e le prose memoriali, generate dall’esperienza di internato nei lager nazisti, dopo il rifiuto di aderire alla Repubblica di Salò. Gli studi qui raccolti, che si valgono anche di materiali manoscritti e inediti, fanno seguito alla prima giornata di studi a lui dedicata, promossa dal Centro di ricerca “Letteratura e cultura dell’Italia unita Francesco Mattesini” e dall’Archivio della letteratura cattolica e degli scrittori in ricerca, dove dal 2018 è costituito il Fondo Roberto Rebora.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Roberto Rebora. "Being able to say: heaven"
Lingua originaleItalian
EditoreInterlinea
Numero di pagine152
ISBN (stampa)9788868575878
Stato di pubblicazionePubblicato - 2024

Keywords

  • Poesia italiana del Novecento
  • Contemporary italian poetry
  • Roberto Rebora
  • Letteratura italiana moderna e contemporanea

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Roberto Rebora. "Saper dire: cielo"'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo