Risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta e presupposizione (Capitolo LXXI)

Andrea Renda, 27264, Area 12 - Scienze giuridiche, DI ECONOMIA E GIURISPRUDENZA FACOLTA', PIACENZA - Dipartimento di Scienze giuridiche

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Nel contesto di un manuale avanzato di diritto civile, che mira a coniugare l’esposizione informativa con un approccio critico-ricostruttivo e si rivolge in particolare alla preparazione del concorso in magistratura ed agli operatori specializzati del diritto, il capitolo - rivisto, aggiornato e ampliato rispetto alla prima edizione - affronta il tema della risoluzione del contratto per eccessiva onerosità sopravvenuta e quello della presupposizione. Di quest’ultima figura è fornito un inquadramento particolarmente problematico, che mostra come nell’ipotesi di sopravvenienza di un elemento perturbatore la risoluzione finisca con l’aggirare i limiti posti dall’art. 1467 c.c. per i contratti traslativi, mentre in quella di mancato avveramento dell’elemento futuro presupposto dalle parti la risoluzione non trovi giustificazione nella causa in concreto e determini una distonia sistematica con l’art. 1465 c.c.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Termination due to excessive supercharge and presupposition (Chapter LXXI)
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteManuale di diritto civile
Pagine1775-1789
Numero di pagine15
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Serie di pubblicazioni

NomePERCORSI

Keywords

  • Contratto
  • Eccessiva onerosità
  • Presupposizione
  • Risoluzione

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Risoluzione per eccessiva onerosità sopravvenuta e presupposizione (Capitolo LXXI)'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo