Ricorso straordinario: principio di alternatività e tutela risarcitoria

Alice Cascone

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Secondo la sentenza 22 gennaio 2020, n. 545 del Consiglio di Stato, il principio di alternativita` fra ricorso giurisdizionale e ricorso straordinario comporta che la sede prescelta per la contestazione dell’atto presupposto attragga anche l’impugnazione per invalidita` derivata dell’atto consequenziale, che pertanto non puo` essere proposta in una sede diversa. Inoltre, la II Sezione ha affermato che la natura demolitoria del ricorso straordinario non consente di proporre con tale rimedio la domanda risarcitoria, la quale tuttavia e` ammissibile in sede giurisdizionale anche nel caso in cui il ricorrente abbia impugnato l’atto presupposto in sede straordinaria.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Extraordinary appeal: principle of alternativity and compensation protection
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1983-1989
Numero di pagine7
RivistaGIURISPRUDENZA ITALIANA
Volume2020
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • Ricorsi amministrativi - Ricorso straordinario - Alternatività - Impugnazione di atti connessi per presupposizione - Invalidità derivata - Domanda di risarcimento del danno

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Ricorso straordinario: principio di alternatività e tutela risarcitoria'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo