Riconoscimento in sentenza della continuazione di reati e pene eterogenee

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Le Sezioni unite confermano la possibilità di applicare la continuazione di reati ai sensi dell’art. 81 cpv. c.p. tra fattispecie criminose punite con pene eterogenee e indicano i criteri da seguire in concreto per la determinazione della pena. La soluzione proposta si fonda su solide argomentazioni sistematiche che avrebbero potuto condurre, alla luce anche dell’art. 533, comma 2, c.p.p. e del “nuovo” art. 546, lett.e, c.p.p., al superamento del criterio tradizionale dell’aumento di pena per moltiplicazione, salvaguardato per contro nella sentenza in commento.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Recognition in sentence of the continuation of heterogeneous crimes and penalties
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)575-586
Numero di pagine12
RivistaCASSAZIONE PENALE
Volume2019
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019

Keywords

  • Reato continuato pene eterogenee

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Riconoscimento in sentenza della continuazione di reati e pene eterogenee'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo