Abstract

[Ita:]In questo saggio studiamo la durata ottima di un contratto di delega in un modello con informazione incompleta nel quale un agente gioca, per conto del suo principale, un gioco potenzialmente ripetuto. Un contratto di breve durata dà al principale la flessibilità di sostituire un agente che si dimostri inadatto al compito affidatogli, mentre uno di lunga durata favorisce la costruzione da parte dell'agente di una reputazione, nei suoi rapporti con parti terze, di persona meritevole di fiducia. Quando i contratti sono rinnovabili, il rapporto tra principale e agente può talvolta risultare stabile anche quando è disciplinato da contratti di breve durata. In questo lavoro mostriamo che ciò implica una relazione non--monotona tra importanza della reputazione e durata ottima dei contratti di delega. In particolare, in situazioni in cui la reputazione è molto importante, può risultare ottimale utilizzare contratti di breve durata. Le implicazioni dell'analisi teorica generale sono illustrate attraverso alcune applicazioni: ai problemi di credibilità della politica monetaria, alle relazioni verticali all'interno dell'impresa e ai rapporti tra creditore e debitore.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Reputation, flexibility and optimal duration of contracts
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)233-268
Numero di pagine36
RivistaEconomia Politica
VolumeXXI
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2004

Keywords

  • Flessibilità
  • Reputazione
  • contratti
  • giochi ripetuti
  • informazione incompleta

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Reputazione, flessibilità e durata ottima dei contratti'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo