"Regulariter vivere": Le nuove forme duecentesche del monachesimo femminile

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]L'organizzazione e la concezione della vita religiosa femminile tra XII e XIII secolo costituisce un importante osservatorio per comprendere i motivi della nuova ecclesiologia, che cercava di coniugare le acquisizioni del diritto canonico con le elaborazioni teologiche dei maestri parigini. L'Historia occidentalis di Giacomo da Vitry consente di evidenziare i punti salienti di un sensibile spostamento di attenzione sugli aspetti giuridici e formali, considerati sempre più indispensabili per una vita "regolare". In tale panorama la sede apostolica costituì il soggetto più attivo nel farsi carico di una vasta riforma che, attraverso i fondatori di nuovi Ordini (in particolare Domenico da Caleruega), condusse alla nascita di forme peculiari di monachesimo femminile.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "Regulariter vivere": The new thirteenth-century forms of female monasticism
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteVita religiosa al femminile (secoli XIII-XIV). Ventiseiesimo Convegno Internazionale di Studi
Pagine13-30
Numero di pagine18
Stato di pubblicazionePubblicato - 2019
EventoVentiseiesimo Convegno Internazionale di Studi del Centro Italiano di Studi di Storia e d'Arte - Pistoia
Durata: 19 mag 201721 mag 2017

Convegno

ConvegnoVentiseiesimo Convegno Internazionale di Studi del Centro Italiano di Studi di Storia e d'Arte
CittàPistoia
Periodo19/5/1721/5/17

Keywords

  • Giacomo da Vitry
  • Gregorio IX
  • Gregory IX
  • James of Vitry
  • canon law
  • diritto canonico
  • female religious Life
  • vita regolare femminile

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di '"Regulariter vivere": Le nuove forme duecentesche del monachesimo femminile'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo