Recensione di L. Urbani Ulivi (a cura di), Strutture di Mondo. Il pensiero sistemico come specchio di una realtà complessa, vol. III

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaRecensione

Abstract

[Ita:]Nella Prefazione del secondo volume di Strutture di Mondo (il Mulino, Bologna 2013) Michele Lenoci individuava con chiarezza e franchezza l’importante sfida culturale che il gruppo di ricerche sistemiche aveva lanciato e rispetto alla quale aveva ormai una grande responsabilità: se da un lato, infatti, l’insistenza sulla flessibilità, la dinamicità, la complessità e l’apertura dei sistemi consentiva di superare le aporie di un approccio meramente analitico, dall’altro, rendeva ancora più urgente una presa di posizione: la sistemica propone un’epistemologia e una teoria della conoscenza o anche un’ontologia; insomma, ci dice solo come conosciamo, a quali condizioni e con quali modi avviene la nostra conoscenza, o ci informa anche sul modo in cui il mondo è costituito nelle sua struttura superficiale o profonda? Il terzo volume di Strutture di mondo si assume esplicitamente l’impegno ontologico richiesto dal volume precedente, a partire da un adeguato ripensamento della causalità, sia a livello formale sia a livello finale.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Review by L. Urbani Ulivi (edited by), Structures of the World. Systemic thinking as a mirror of a complex reality, vol. III
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)514-517
Numero di pagine4
RivistaRIVISTA DI FILOSOFIA NEOSCOLASTICA
VolumeCVIII
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • pensiero sistemico, teoria generale dei sistemi, applicazioni inter/transdisciplinari

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Recensione di L. Urbani Ulivi (a cura di), Strutture di Mondo. Il pensiero sistemico come specchio di una realtà complessa, vol. III'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo