Recensione di: D. Hollard, F. López Sánchez, Le Chrisme et le Phénix. Images monétaires et mutations idéologiques au IVe siècle, Scripta Antiqua 63, Bordeaux 2014, pp. 230,

Claudia Perassi, 32300, DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTA', archeologia e storia dell'arte MILANO - Dipartimento di Storia

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaRecensione

Abstract

[Ita:]Tema del volume recensito è l'ideologia del tardo impero romano, quale appare delineata attraverso la contemporanea produzione monetale. Gli argomenti trattati riguardano alcuni degli aspetti più rilevanti nell'iconografia delle monete, elaborata tra l'avvento di Costantino I (306) e la morte di Teodosio I (395). Particolare attenzione è dedicata alla dinamica che si instaura fra due simboli ricorrenti, talvolta complementari e contraddittori sui quali si appoggia la costruzione dell'ideologia imperiale nel IV secolo: la Fenice, il favoloso uccello solare in grado di rinascere dalle proprie ceneri e il chrismon, inizialmente pegno di vittoria apparso all'imperatore Costantino, in seguito emblema dinastico e segno cristiano.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Review of: D. Hollard, F. López Sánchez, Chrism and the Phoenix. Monetary images and ideological changes in the 4th century, Scripta Antiqua 63, Bordeaux 2014, pp. 230,
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)305-307
Numero di pagine3
RivistaRIVISTA ITALIANA DI NUMISMATICA E SCIENZE AFFINI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Ideologia tardo imperiale
  • Monetazione tardo imperiale

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Recensione di: D. Hollard, F. López Sánchez, Le Chrisme et le Phénix. Images monétaires et mutations idéologiques au IVe siècle, Scripta Antiqua 63, Bordeaux 2014, pp. 230,'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo