Recensione a E. Picozza - L. Capraro - V. Cuzzocrea - D. Terracina, Neurodiritto. Una introduzione, G. Giappichelli Editore, Torino, 2011.

Biancamaria Spricigo

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaRecensionepeer review

Abstract

[Ita:]La recensione presenta i capitoli sviluppati dagli autori del volume nell’affrontare il tema multidisciplinare del ‘neurodiritto’. Emergono, infatti, elementi rilevanti non soltanto per i diversi settori del diritto (pubblico e privato), ma anche - più in generale - rispetto al tema della giustizia, pure declinata nei suoi profili processuali. Particolarmente significativo risulta il richiamo al concetto di ‘dignità’ come canone garantistico da impiegare nell’esplorazione degli apporti delle scienze cognitive al diritto.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Review to E. Picozza - L. Capraro - V. Cuzzocrea - D. Terracina, Neurodiritto. An introduction, G. Giappichelli Editore, Turin, 2011.
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1373-1376
Numero di pagine4
RivistaRIVISTA ITALIANA DI MEDICINA LEGALE
VolumeXXXIV
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Cognitive science
  • Criminal imputability
  • Emotional evidence
  • Free will
  • Imputabilità
  • Libero arbitrio
  • Neurodiritto
  • Neurolaw
  • Neuroscience
  • Neuroscienze
  • Scienze cognitive

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Recensione a E. Picozza - L. Capraro - V. Cuzzocrea - D. Terracina, Neurodiritto. Una introduzione, G. Giappichelli Editore, Torino, 2011.'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo