Rabdomanti di comunità: il caso dell’Appennino Reggiano

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Le condizioni di marginalità e vulnerabilità delle aree montane, l’importanza della tutela del diritto di cittadinanza di chi vi risiede e il contributo potenziale che le risorse ambientali e culturali di questi territori potrebbero fornire al benessere del nostro Paese fanno della coesione sociale ed economica di queste aree interne un’esigenza di rilevanza nazionale. Si assiste così in questi anni al passaggio da una politica per la montagna essenzialmente assistenziale, volta a compensare i fattori di fragilità di queste aree, ad una politica fondata sulla consapevolezza dell’esistenza di potenziali risorse di elevato valore, che rendono la montagna un patrimonio vulnerabile ma al tempo stesso prezioso per la sostenibilità dello sviluppo italiano. La strategia nazionale per le “aree interne” avviata dal Ministero della coesione territoriale (Barca 2012) offre un importante tracciato per l’individuazione delle esigenze di fondo e degli obiettivi che le politiche pubbliche per la montagna devono soddisfare. Il saggio presenta i risultati di un'analisi socioeconomica pluriennale sull'area dell'Appennino Reggiano
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Community diviner: the case of the Reggio Apennines
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteAree interne e progetti d’area
EditorBENEDETTO MELONI
Pagine183-207
Numero di pagine25
Stato di pubblicazionePubblicato - 2015

Serie di pubblicazioni

NomeSviluppo e territori

Keywords

  • SVILUPPO LOCALE, MONTAGNA, IDENTITA'

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Rabdomanti di comunità: il caso dell’Appennino Reggiano'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo