«pubblicarvi i propri versi è un onore». Ada Negri tra le pagine di «Poesia»

Barbara Stagnitti

Risultato della ricerca: Contributo in libroContributo a convegno

Abstract

[Ita:]La collaborazione di Ada Negri alla rivista milanese «Poesia» (1905-1909), seconda creatura marinettiana di carta, nell’ambito della pubblicistica, dopo «Le Papyrus». Un nome di spicco, quello dell’autrice di Fatalità, Tempeste e Maternità, che la direzione del periodico, per quanto incline a coinvolgere nuove e brillanti promesse letterarie, riuscì a includere nella propria pleiade di poeti.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] "It is an honor to publish your own verses there." Ada Negri among the pages of "Poesia"
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteUn’indomita fiamma in me s’alberga
Pagine119-131
Numero di pagine13
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020
Pubblicato esternamente
EventoÈ possibile vivere soltanto di poesia - Lodi - Milano
Durata: 15 feb 202015 feb 2020

Convegno

ConvegnoÈ possibile vivere soltanto di poesia
CittàLodi - Milano
Periodo15/2/2015/2/20

Keywords

  • Ada Negri, Filippo Tommaso Marinetti, «Poesia»

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di '«pubblicarvi i propri versi è un onore». Ada Negri tra le pagine di «Poesia»'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo