Prova scientifica e giustizia penale

Giulio Ubertis

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]I rapporti tra scienza e giustizia penale riguardano l’ambito sia sostanziale che processuale. Essi, per un verso, vertono sulla stessa formulazione delle leggi penali e sul loro controllo da parte della Corte costituzionale; per l’altro, concernono il fenomeno probatorio, ai livelli acquisitivo e valutativo. Una decisione giusta deve fondarsi su una ricostruzione fattuale ritenuta vera secondo criteri condivisibili da tutti ed essere conforme allo stato delle conoscenze quando la sentenza viene emanata. E la sua motivazione, imposta dall’art. 111 Cost., va redatta in modo da essere comprensibile dalla collettività. Gli strumenti gnoseologici di carattere scientifico che si intendano dialetticamente introdurre nel processo e utilizzare per la decisione devono dunque potersi inserire nella trama logico-argomentativa del provvedimento, in quanto costituiti da attività controllabili e razionalmente giustificabili tanto nella loro esecuzione quanto nel loro esito.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Scientific evidence and criminal justice
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)1192-1203
Numero di pagine12
RivistaRIVISTA ITALIANA DI DIRITTO E PROCEDURA PENALE
Stato di pubblicazionePubblicato - 2016

Keywords

  • Epistemologia giudiziaria
  • Grounds for jurisdictional measures
  • Judicial epistemology
  • Judicial truth
  • Motivazione dei provvedimenti giurisdizionali
  • Prova scientifica
  • Scientific evidence
  • Verità giudiziale

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Prova scientifica e giustizia penale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo