Presenze monastiche benedettine femminili nel Seprio medievale

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]I più antichi insediamenti monastici femminili nel Seprio sono quelli di S. Maria di Cairate (soggetto al vescovo pavese) e S. Maria di Torba, risalenti all’ultima età longobarda o ai primi decenni di quella carolingia. Nel XII secolo compaiono nella documentazione anche S. Pietro di Caronno Pertusella (afferente alla rete monastica fruttuariense), S. Apollinare di Crosio (dipendente dalla pieve di Varese), S. Antonino di Luvinate, S. Maria di Lentate, ai quali si aggiungono nel XII secolo i monasteri dei SS. Quirico e Giulitta di Cavaria (dipendente dalla abbazia maschile dei SS. Felino e Gratiniano di Arona) e di S. Pancrazio di Colliate (direttamente soggetto alla Chiesa romana). Le difficoltà ambientali e di reclutamento delle monache porteranno a fusioni e incorporazioni oltre che a spostamenti di sede nel corso del ‘400 cosicché in epoca moderna la presenza benedettina femminile nel Seprio si ridusse alle comunità di Luvinate (trasferitasi nel borgo di Varese) e di Cairate.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Benedictine monastic presence of women in medieval Seprio
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteTeodolinda. I Longobardi all’alba dell’Europa. Atti del Secondo convegno internazionale di studio (Monza, Gazzada, Castelseprio-Torba, Cairate, 2-7 dicembre 2015)
Pagine677-716
Numero di pagine40
Volume2
Stato di pubblicazionePubblicato - 2018

Serie di pubblicazioni

NomeCENTRO STUDI LONGOBARDI. CONVEGNI

Keywords

  • Seprio
  • monachesimo femminile

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'Presenze monastiche benedettine femminili nel Seprio medievale'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo