Prefazione: la grave emarginazione adulta oggi

Paolo Pezzana

Risultato della ricerca: Contributo in libroPrefazione / postfazione / breve introduzione

Abstract

[Ita:]Non di rado il volto della povertà viene raccontato attraverso la povertà dei volti che dovrebbero comporlo; volti anonimi, stereotipati, vuoti come gli approcci generalizzati al fenomeno. Non di rado la voce della povertà si manifesta mediante il timbro sordo di chi la vita di strada l’osserva da lontano, certamente con onestà professionale, ma infine con distacco. Essere testimoni di un accadimento significa invece operare dalla giusta distanza, come un equilibrista in bilico tra l’eccesso di empatia (da cui scaturisce la retorica) e quello di alterità (da cui derivano gli stereotipi): ed è proprio da questa cautela che si sviluppa Il volto (e la voce) della strada. Le precisazioni, storiche o statistiche, operate dai professionisti, accompagnano un viaggio intimo e personale all’interno delle nuove povertà, dove la macchina fotografica e un orecchio attento ci restituiscono i meccanismi di autorappresentazione di chi vive per strada. Un percorso che parte dal basso, rigoroso ma interessato, affinché un tema pericolosamente attuale non continui a nutrirsi del disinteresse sociale e politico. Immagini e parole strappate alla miseria senza morbosità, ma con una rispettosa complicità senza cui non potrebbe costruirsi alcuna riflessione sul disagio abitativo ed economico; un’occasione, infine, per vedere da vicino un profilo d’umanità con cui dovremmo confrontarci con maggiore diligenza.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Preface: the serious adult marginalization today
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteIl volto (e la voce) della strada. Uno sguardo sulle nuove povertà
Pagine3-21
Numero di pagine19
Stato di pubblicazionePubblicato - 2012

Keywords

  • Emarginazione
  • Politiche sociali

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Prefazione: la grave emarginazione adulta oggi'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo