Popper e il razionalismo critico

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]In questo contributo si sostiene che secondo Popper non è possibile dimostrare la verità di una teoria, bensì si può solo dimostrare che non è dimostrata la sua falsità. Questo pare il tratto distintivo di tutta l'epistemologia popperiana, infatti il filosofo asserisce di non conoscere, nel discorso scientifico, per il termine “razionale” un sinonimo migliore di “critico”. Discutendo questo assunto, si giunge alla conclusione che il razionalismo critico per alcuni aspetti è abbastanza carente da giustificare il sospetto che Popper abbia involontariamente favorito l’affermarsi dell’irrazionalismo; tuttavia non si deve dimenticare che permangono nella filosofia di Popper validi strumenti per correggere i punti oscuri della sua teoria della razionalità.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Popper and critical rationalism
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)16-24
Numero di pagine9
RivistaNUOVA CIVILTÀ DELLE MACCHINE
Stato di pubblicazionePubblicato - 2002

Keywords

  • Popper
  • rationalism

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Popper e il razionalismo critico'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo