POLITICA E RECITAZIONE A FIRENZE PRIMA DEL PRINCIPATO

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Oggetto dell’intervento sono le farse e le commedie politiche e morali che venivano recitate alla mensa della Signoria fiorentina, all’inizio del XVI secolo, allo scopo non solo di offrire uno svago ai suoi membri, ma anche di comunicare loro messaggi politici, etici e morali legati alle contingenze e alle necessità del momento. Il saggio analizza alcuni testi e i loro autori, con l’intento di evidenziare come questo tipo di drammaturgia fosse del tutto peculiare di Firenze, in quanto, sul piano strutturale e contenutistico, essa fu il frutto sia della commistione fra la sacra rappresentazione e la commedia classica, sia della tradizione recitativa di araldi e canterini. L’originalità di questo contributo consiste principalmente nell’aver introdotto il concetto di ‘recitazione civile’ nell’ambito di una più ampia indagine sul rapporto fra teatro e politica nel Rinascimento. Questo nesso, di per sé scontato date le implicazioni economiche e relazionali che la produzione spettacolare comporta, acquista nuovo rilievo se indagato in relazione al costante mutamento degli equilibri politici e delle relative esigenze di comunicazione e di propaganda che indussero i ceti dirigenti fiorentini da un lato, a riconoscere agli araldi e ad altri specialisti dell’intrattenimento il ruolo di ‘voci politiche’ della città; dall’altro, a sollecitare la produzione di componimenti drammaturgici e recitativi (dalla poesia gnomica canterina, alla sacra rappresentazione, alla farsa, alla commedia classicistica) la cui varietà tipologica rispondeva precisamente alle esigenze comunicative contingenti. Ma l’interesse di questi testi non si limita al ristretto ambito della storia locale, benché le siano intrinsecamente legati, in quanto essi consentono di comprendere alcuni meccanismi di base della comunicazione politica, esercitata attraverso le pratiche della performance orale e/o teatrale, in maniera meglio ricostruibile che altrove.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] POLITICS AND RECITATION IN FLORENCE BEFORE THE PRINCIPALITY
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)7-24
Numero di pagine18
RivistaDRAMMATURGIA
VolumeXV
DOI
Stato di pubblicazionePubblicato - 2020

Keywords

  • ARALDO, CANTERINO, FIRENZE, RECITAZIONE CIVILE, SACRA RAPPRESENTAZIONE, NICCOLò MACHIAVELLI, POESIA ORALE
  • HERALD, STREET SINGER, FLORENCE, CIVIC PERFORMANCE, SACRED PLAY, NICCOLò MACHIAVELLI, ORAL POETRY

Fingerprint Entra nei temi di ricerca di 'POLITICA E RECITAZIONE A FIRENZE PRIMA DEL PRINCIPATO'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo