Pnrr, occorrono un monitoraggio e una valutazione diffusa

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivista

Abstract

[Ita:]Il 2021 è stato l’anno della partenza e di una prima implementazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), il complesso di progetti e investimenti che lo Stato italiano si propone di realizzare nei prossimi cinque anni e che sarà finanziato quasi interamente dal Recovery fund europeo. Si tratta di risorse costituite da trasferimenti a fondo perduto o da prestiti concessi a tasso agevolato e la cui erogazione, proprio per queste caratteristiche, è soggetta ad alcune forme di condizionalità. È per questo motivo che il Pnrr stabilisce traguardi e obiettivi intermedi, con le rispettive scadenze, che dovranno essere realizzati e poi verificati. In queste pagine presentiamo sinteticamente, una proposta metodologica per il monitoraggio dei progetti del Pnrr e accenniamo, in modo strumentale, a un possibile processo di valutazione in itinere. Si tratta di una proposta aperta, perché destinata non a professionisti del settore o a istituzioni, che possono contare su metodologie scientifiche elaborate ma spesso troppo tecniche, bensì a singoli cittadini e associazioni che operano focalizzando la propria attenzione su territori o temi specifici, o anche a intere comunità interessate al proprio benessere.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Pnrr, there is a need for widespread monitoring and evaluation
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)71-77
Numero di pagine7
RivistaVITA E PENSIERO
Volume2022
Stato di pubblicazionePubblicato - 2022

Keywords

  • PNRR
  • Valutazione
  • Monitoraggio
  • Recovery Fund

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Pnrr, occorrono un monitoraggio e una valutazione diffusa'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo