Petrarca e la salvezza di Virgilio

Angelo Piacentini

Risultato della ricerca: Contributo in rivistaArticolo in rivistapeer review

Abstract

[Ita:]Nella Fam., xxiv 11, la lettera in esametri a Virgilio, Petrarca si rivolge al poeta antico interpellandolo sulla sua sorte ultraterrena, se sia tra i dannati nell’Averno o tra gli abitatori della selva Elisia. Avanza tuttavia una terza e più audace ipotesi: che Virgilio possa essere stato accolto in cielo tra i beati dopo la discesa agli inferi di Cristo. Il contributo offre un’approfondita analisi intertestuale della lettera, della quale è messa in luce la testura classica e in special modo la stretta aderenza di Petrarca al modello dell’Eneide virgiliana. Viene individuata inoltre una sotterranea e programmatica presa di distanza nei confronti della Commedia di Dante, evidente in particolare su tre temi: la “sovranità” di Omero tra i poeti, il suicidio di Lucano, la salvezza dello stesso Virgilio.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Petrarch and the salvation of Virgil
Lingua originaleItalian
pagine (da-a)29-77
Numero di pagine49
RivistaStudi Petrarcheschi
Volume24
Stato di pubblicazionePubblicato - 2011

Keywords

  • Petrarca
  • Petrarch
  • Virgile
  • Virgilio

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Petrarca e la salvezza di Virgilio'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo