Perché il male?

Risultato della ricerca: Contributo in libroChapter

Abstract

[Ita:]Considerando alcuni testi esemplari della filosofia moderna, il saggio prende in esame alcuni modelli di risposta, articolati internamente fra varianti consistenti, con cui si è affrontata la domanda sull'esistenza del male, sul suo "perché". Si è così risposto: primo modello (per es.: Bayle, Leibniz, Schelling), perché Dio lo rende possibile; secondo modello (per es.: Leopardi, Kierkegaard), perché è nella natura degli uomini e delle cose; terzo modello (per es.: Rousseau), perché si produce nella civiltà e nella storia.
Titolo tradotto del contributo[Autom. eng. transl.] Why evil?
Lingua originaleItalian
Titolo della pubblicazione ospiteDal senso comune alla filosofia. Domande e testi, vol. 2
Pagine50-77
Numero di pagine28
Stato di pubblicazionePubblicato - 2001

Keywords

  • etica
  • male

Fingerprint

Entra nei temi di ricerca di 'Perché il male?'. Insieme formano una fingerprint unica.

Cita questo